blog Giacon | Arredamento Bar Roma



10 Sep

Vuoi ristrutturare il tuo bar? Ecco quali step seguire

Posted by

 

La ristrutturazione del bar è un'opera estremamente delicata, nella quale anche il più piccolo dettaglio può influire in maniera determinante sulla qualità del risultato finale. Un'impresa di questo tipo si propone di realizzare il miglior connubio tra impatto estetico e massima funzionalità: il bar di successo, infatti, è un locale in cui "si sta bene", non solo perché è accogliente e visivamente gradevole, ma anche perché tutta l'organizzazione funziona alla perfezione e il cliente può apprezzare, oltre alla bontà delle consumazioni, anche un servizio impeccabile.

Se quindi hai deciso di sottoporre il tuo bar ad un opportuno restyling, ricorda che l'immagine è solo uno degli aspetti di una grande e variegata sinergia che richiede un percorso a più step, affinché nessun elemento venga lasciato al caso. Forte della sua pluriennale esperienza nel settore e della professionalità di uno staff altamente specializzato, Giacon Arredamenti ha messo a punto la strategia di intervento ideale per una ristrutturazione che, in aderenza alle aspettative della committenza, riesca a raggiungere un risultato di altissimo pregio sia sotto il profilo tecnico, sia dal punto di vista estetico, così da realizzare le migliori potenzialità di ogni tipo di locale.

-Primo step: il sopralluogo. Si parte da un'attenta rilevazione delle peculiarità strutturali e logistiche del locale, che dovranno evidenziarne tanto i punti di forza quanto le criticità. Si terrà conto, in particolare, della metratura, delle condizioni della struttura, del tipo di attività (bar tabacchi, enoteca-bar, bar-pasticceria, bar-tavola calda, ecc.) e della posizione geografica del locale stesso (centro cittadino, zona periferica, strada a scorrimento veloce, ecc.): queste caratteristiche indicheranno i criteri da seguire in molteplici direzioni (organizzazione gli spazi, stile della sala, arredi multifunzione o trasformabili, cucina a vista, ecc.).

Vuoi ristrutturare il tuo bar? Ecco quali step seguire

-Secondo step: il progetto. Per trovare il miglior accordo fra l'idea del cliente e i dati forniti dai rilievi, questa procedura non si esaurisce in una sola fase, ma accompagna tutta l'opera fino al suo completamento. Un incontro preliminare con il cliente servirà a definire le linee guida; si passa quindi a stendere la bozza iniziale, al quale segue il progetto vero e proprio, che verrà realizzato con l'ausilio di software di ultima generazione e soprattutto di un accurato rendering. La fase progettuale vede il costante coinvolgimento del cliente, con la possibilità di visualizzare in anteprima ogni soluzione e di suggerire le opportune modifiche.

- Terzo step: la messa in opera. Lo strumento virtuale permette di controllare e correggere ogni tipologia di lavoro prima della sua esecuzione: ciò agevola un notevole risparmio di tempo e di risorse, perché il lavoro verrà eseguito in concreto solo quando si sarà effettivamente sicuri del riscontro. Operando in qualità di General Contractor, Giacon unifica in questo step tanto i lavori di carattere tecnico (muratura, elettricità, idraulica, illuminazione, pavimentazione, climatizzazione, installazione dei macchinari, ecc.) quanto quelli concernenti l'interior design. Anche in questa fase il cliente continuerà ad essere coinvolto e aggiornato puntualmente, con la possibilità di scegliere fra diverse soluzioni in merito ai rivestimenti, agli elettrodomestici, agli arredi, ai sistemi d' illuminazione, alla suddivisione degli spazi e ad altri aspetti del progetto.

- Quarto step: il collaudo. Una volta terminati i lavori, Giacon provvede anche al collaudo di tutti i macchinari, gli impianti e gli arredi per verificare che funzionino correttamente e che rispondano ai requisiti richiesti. Dopo il superamento di tutti i test, il locale viene consegnato al cliente "chiavi in mano", con la comodità di un affidabile servizio "post vendita" a disposizione per qualsiasi dubbio o esigenza.

 

Leave a comment

Categorie